Ostuni

Armi nascoste in contrada Badessa: scoperto un nuovo deposito della criminalità

mercoledì 25 settembre 2019

OSTUNI - In contrada Badessa è stato scoperto l'ennesimo deposito di armi della criminalità: un kalashnicon e 30 munizioni che ora sono al vaglio degli esperti della scientifica. L'arma era nascosta in un vecchio borsone sporco in un rudere nella campagne di Ostuni. Le matricole hanno fatto intuire agli investigatori che la provenienza non è quella del mercato regolare.

Il "Kalashnikov" è un'arma da guerra, si tratta di un fucile d'assalto costruito in Unione Sovietica, che ha preso il nome dal suo progettista Mikhail Kalashnikov. Progettato negli anni 1945/46, è il fucile d'assalto più diffuso e maneggevole al mondo. Nel 1949 divenne l’arma ufficiale delle forze armate sovietiche e fu adottato dalla gran parte dei Paesi aderenti al "Patto di Varsavia", che ne produssero anche modelli nazionali. È anche raffigurato nelle bandiere di alcuni stati africani. Arma compatta facile da pulire e mantenere, dotata di grande resistenza e affidabilità, è alimentata con caricatori da 30 colpi ma ve ne sono anche da 40 e da 75.

Altri articoli di "Ostuni"
Ostuni
10/07/2020
Alle prime ore di mercoledì 8 luglio 2020, personale del Commissariato di P.S. di ...
Ostuni
01/06/2020
"Con i primi ricoveri sono state riaperte oggi le ...
Ostuni
28/05/2020
“Il Tar di Lecce ha respinto i ricorsi del Comune di ...
Ostuni
25/05/2020
OSTUNI - “A tempo di record sono terminati oggi i ...